IL SANTUARIO

La chiesa neogotica di San Filippo Neri dell’Istituto Artigianelli di Brescia è il santuario in cui dal 1926 riposano le spoglie mortali di san Giovanni Battista Piamarta, sepolto nel pregevole sarcofago marmoreo dello scultore Angelo Righetti. Inaugurata nel 1907, su progetto dell’architetto Luigi Arcioni e eretta al centro dell’Istituto, la chiesa è oggi il luogo privilegiato per la devozione al Santo amico dei giovani, nonché luogo di pellegrinaggio per i fedeli che si rivolgono alla sua intercessione. L’edificio si inserisce armonicamente nello spazio circostante, sin dal medioevo sede del monastero femminile di San Salvatore - Santa Giulia, di cui riprende tecniche e materiali costruttivi, come l’alternanza di pietre e mattoni. Molti degli arredi e degli oggetti sacri – altari lignei, banchi, sedili, armadi, vetrate, confessionale, leggio, cantoria, ecc. – sono frutto del sapiente lavoro artigiano dei ragazzi dell’Istituto ancora oggi in funzione o musealizzati.

 

Il santo. Giovanni Battista Piamarta nasce a Brescia il 26 novembre 1841 da una famiglia di modeste condizioni sociali. Santo, prete, educatore dei giovani, fonda l’Istituto Artigianelli (1886), la Colonia agricola di Remedello Sopra (1895), la congregazione religiosa maschile Sacra Famiglia di Nazareth (1900) e quella femminile delle Umili Serve del Signore (1911), presenti oggi in Europa, Africa ed America del Sud. Muore il 25 aprile 1913 a Remedello, dopo una vita spesa tutta al servizio di Dio e della gioventù. Nel 1986 la Chiesa ne riconosce l’eroicità delle virtù, il 12 ottobre 1997 Giovanni Paolo II lo proclama beato e il 21 ottobre 2012 Benedetto XVI lo annovera tra i santi in San Pietro.

 

 

 

 

Casa Madre / Istituto Artigianelli

Via Giovanni Piamarta, 6

25121 BRESCIA

tel. 030.49512

info@museopiamarta.it

info@auditoriumcapretti.it

Apertura del Museo

Lunedì 9.00-13.00

Martedì 10.30-13.00 / 15.00-18.00

Mercoledì 9.00-13.00

Giovedì 9.00-13.00 / 15.00-18.00

Venerdì 9.00-13.00

Sabato 15.00-18.00